Collaboratori

 

Wolfgang Fasser
Sono nato a Glarus (Svizzera) il 24 ottobre 1955, mi sono diplomato nel 1978 in Fisioterapia alla scuola quadriennale di fisioterapia presso l’ospedale universitario di Zurigo e successivamente, nel 2002, in Musicoterapia presso la scuola quadriennale di musicoterapia alla “Pro Civitate Cittadella” di Assisi.
Ho continuato la mia formazione professionale frequentando corsi di specializzazione sia nazionali che internazionali.
In particolare, negli anni 1978-1985 mi sono specializzato presso la “Manipulation Association of Chartered Physiotherapyst” nell’ambito della diagnosi e della terapia di disturbi neuro-muscolo-scheletrici dove ho superato l’esame finale.
Nel 1981 mi sono inoltre specializzato presso la “North London Physiotherapy School” nell’insegnamento della disciplina fisioterapica per studenti non-vedenti.
Sono seguiti poi corsi nella terapia breve e seminari in terapia familiare integrativa e sistemica. La psicologia transpersonale e il lavoro con Stanislav Grof effettuato all’Istituto di Psicologia umanistica a Esalen in California hanno poi contribuito ad ampliare l’orizzonte portando ad integrare Arte e Spiritualità nell’attività terapica. L’attività lavorativa si è sviluppata nel corso del tempo attraverso molteplici impegni in settori e luoghi diversi.

 


Antonella Di Maggio

Sono nata a Ferentino l’8 gennaio del 1969. Dopo la laurea in Scienze e tecniche psicologiche ho ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione nell’ambito dei servizi alla persona e alla comunità. Sono iscritta all’albo degli Psicologi della Regione Toscana sez. B n. 7472. La mia formazione personale nel corso degli anni si è concentrata su vari ambiti: musicale, terapeutico e comunicativo. Al Diploma di laurea magistrale in arpa nel 1991 hanno fatto seguito il conseguimento del Master universitario biennale di 1° livello in Musicarterapia nella Globalità dei Linguaggi presso l’Università degli Studi Tor Vergata di Roma, il Diploma quadriennale in Didattica della Musica e il Diploma Quadriennale di Musicoterapia, conseguito presso il C.E.P.  Pro Civitate Cristiana, sezione musica, di Assisi nel 2000. Nel Novembre del 2001 ho conseguito sotto la guida del dott. Mauro Scardovelli, il Master in Programmazione Neurolinguistica Umanistica e Ipnosi Eriksoniana presso l’Associazione Aleph. Nel 2002 ho ottenuto l’Iscrizione al registro della Società Italiana di Counseling SICO di Roma.

Con Wolfgang Fasser ho approfondito lo studio e la ricerca nelle discipline Bionaturali per la salutogenesi con attenzione a tecniche manuali, di riflessologia corporea e meditazione. Le esperienze lavorative sono maturate in ambito educativo, riabilitativo e artistico, dall’infanzia alla Terza età. Per accompagnare le persone in percorsi di integrazione e  armonizzazione ho via via modulato un approccio efficace e naturale basato su uno stile di intervento corporeo relazionale  affiancato dal coaching motivazionale.

Ho inciso suonando l’arpa irlandese due CD musicali per la meditazione, Space for the soul  per arpa solista e Romena Armonie con Wolfgang Fasser allo chalumeau, pubblicato  dalle Edizioni Romena.

Collaboro con l’Associazione il Trillo di Poppi dal 2008 e svolgo la libera professione come dottore in scienze e tecniche psicologiche.

 

 

Paolo Lupi
Ho 42 anni e sono nato e vissuto a Firenze insieme alla mia famiglia numerosa. La mia casa è sempre stata un centro di aggregazione e di incontro ed un nucleo aperto alla comunità. Anche per questo motivo ho interiorizzato e scelto a mia volta un’attenzione particolare alle relazioni,  all’importanza centrale dell’accoglienza, dell’ascolto e del confronto tra le persone. Intorno ai 20 anni ho frequentato dei corsi tematici alla Fraternità di Romena, che proponevano un percorso di crescita personale che ruota ancora oggi intorno alle tematiche di essenzialità, autenticità, abbraccio di tutte le nostre parti. Dopo questa esperienza è nata la mia motivazione al lavoro sociale, con quelle persone che vivono un particolare stato di disagio o sofferenza. Nel 1998 sono entrato a far parte di una cooperativa sociale dove ho svolto lavori come educatore nei loro servizi socio-educativi.

L’inclinazione creativo-artistica nel lavoro mi ha portato poi a formarmi come Musicoterapista presso il Ce.To. m (Centro toscano Musicoterapia) dove mi sono diplomato nel 2003 discutendo una tesi che approfondiva un approccio centrato sulla relazione autentica e sulla visione dialogica da ricercare sul lavoro attraverso empatia, presenza ed ascolto profondo (“IO-TU: verso una relazione autentica in musicoterapia”) Durante gli studi ho incontrato Wolfgang Fasser e mi sono contattato con la sua Associazione “Il Trillo”  con cui ho subito sentito una forte vicinanza di pensiero e di modalità lavorativa. Intraprendendo la supervisione personale e formazione didattica mi sono accreditato all’albo AIM (Associazione italiana professionisti della Musicoterapia), per poi iniziare una partecipata collaborazione che dura tutt’oggi con entusiasmo. Il nostro orientamento è umanistico, transpersonale ed integrativo; si centra sulla presenza relazionale cercando di onorare ogni persona incontrata nella sua unicità ed originalità, ben oltre l’aspetto patologico o di disagio. Come musicoterapista ho collaborato sul territorio con vari enti (Istituti, Comuni, Cooperative) rivolgendomi soprattutto all’inte(g)razione del bambino con handicap nei vari contesti.

Nella sede de “Il Trillo”, dal 2006 insieme ad altri collaboratori ho preso in carico bambini e gruppi in collaborazione con i servizi territoriali. In ambito formativo ho relazionato a vari convegni e proposto percorsi di supervisione, auto-formazione, gruppi esperienziali rivolti ad adulti e personale coinvolto nella relazione d’aiuto. Successivamente ho approfondito la Psicosintesi, trovando una sostanziale vicinanza con la strada intrapresa. Ho deciso così di specializzarmi come Counsellor psicosintetico alla SIPT (Società di Psicosintesi Terapeutica), iniziando a proporre percorsi di counselling: pratica che sostiene il cliente in un particolare momento di disagio esistenziale, aiutandolo nella ricerca delle sue proprie potenzialità e risorse, funzionali a creare le condizioni per un cambiamento positivo. Ho conseguito il diploma di Counsellor Professionista interessandomi poi nell’integrare la mia personale visione musicoterapica all’atteggiamento inclusivo incontrato con la Psicosintesi. Ho effettuato la formazione individuale col Dott. Piero Ferrucci, didatta e psicoterapeuta SIPT.

Negli ultimi anni, accanto agli interventi di Musicoterapia per bambini e adulti con handicap, offro le mie competenze di Counsellor per minori, adulti e gruppi. Inoltre sto proponendo percorsi di formazione e crescita personale per gli “adulti che educano”, per gli insegnanti e i genitori, al fine di ri-costruire insieme e sviluppare una cultura dell’ascolto. Attualmente rivesto in SIPT la carica di Vice-Direttore della Scuola di Counselling psicosintetico e collaboro come Docente alla formazione di nuovi Counsellor.

Vivo a Pelago (FI) con mia moglie e i miei due figli.

 

 

Elena de Renzio
Sono nata nel 1965 a Milano. Mi sono formata come  danzatrice e attrice  in Italia e a  Parigi dove ho vissuto e lavorato in ambito scenico per una ventina d’anni.

Ho praticato Aikido ed approfondito lo studio del metodo Feldenkrais. Ho ottenuto una licenza di Teatro all’Université Sorbonne Nouvelle Paris 3, e il diploma universitario in Pédagogie Perceptive, metodo Danis Bois, al CF3P a Parigi/ Università F. Pessoa  di Porto. Nell’ambito del teatro di ricerca ho integrato la pratica del clown e dei canti italiani di tradizione orale. Giovanna Marini, Jos Houben, Michel Dallaire, Philippe Gaulier, Robert Wilson, Raffaella Giordano, Danielle Labaki, Isabelle Dubouloz sono stati  i maestri piu’ significativi nel mio percorso artistico e di ricerca. Ho creato e portato in tournée Ah!Ah! solo di teatro danza tragicomico, grazie al sostegno di Junge Hunde, borsa per la giovane creazione europea. Approfondisco durante numerosi anni lo studio e la pratica dei canti della tradizione orale italiana. Canto e mi accompagno alla fisarmonica con NUDA VOCE duetto di canti della tradizione orale italiana.

La pedagogia del teatro danza  è stata da sempre un ambito appassionato di ricerca rivolto a professionisti, amatori o come pratica di scoperta di sé nell’ambito dell’accompagnamento alla persona. Mi sono dedicata a progetti artistici e pedagogici nell’ambito della difficoltà sociale  e in ambito carcerale. Ho collaborato come docente o regista in progetti di cooperazione culturale in Algeria, Mozambico e nelle Filippine con Clowns sans Frontières.

Collaboro con il Trillo dal 2011. In collaborazione con Wolfgang Fasser, propongo la pratica corporea come esperienza di ascolto e consapevolezza di sé durante ritiri spirituali dedicati al silenzio.

 

Commenti chiusi