Media

Per ordinare scrive per favore un E-Mail al indirizzio: info@iltrillo.org

 

“NEL GIARDINO DEI SUONI” racconta l’eccezionale storia di Wolfgang Fasser, musicista, terapeuta e ricercatore di suoni. A causa di una malattia genetica, ha perso la vista all’età di 22 anni. Ha dovuto dunque imparare molto presto cosa significhi essere diverso in una realtà dominata dalla percezione visiva. Ha viaggiato, ha fatto il fisioterapista, ha lavorato in Africa e ha trovato infine casa in un piccolo paese della Toscana.

Nel suo atelier ai piedi dei monti dell’Appennino, Fasser lavora con bambini gravemente disabili. Traendo spunto dalla sua esperienza di non vedente, egli cerca di aiutare i suoi giovani pazienti ad orientarsi in un mondo a loro ostile utilizzando gli strumenti comunicativi che grazie alla propria disabilità ha imparato a conoscere così bene: i suoni.

Nicola Bellucci, il regista “Il film cerca di sottrarsi ad una semplicistica descrizione della vita di un non vedente, concentrandosi piuttosto sulla lezione di vita che da tale esperienza emerge. Infatti, come dice Wolfgang, non si è più gli stessi dopo aver imparato ad ascoltare. Il mio film vuole essere proprio questo: un elogio dell’uomo in ascolto.”

“Il mio compito”, spiega Fasser, “consiste nel creare un ambiente che permetta ai bambini di confrontarsi con il mondo e in cui possano esprimere pienamente la loro curiosità, il loro desiderio di giocare e i loro impulsi creativi. Mi affascina osservare quali capacità possano sviluppare giovani disabili attraverso giochi o attività creative”.

“NEL GIARDINO DEI SUONI” è un viaggio alla scoperta dei confini della comunicazione. Un film toccante, poetico, raccontato quasi sotto voce, un’esplorazione delle complesse relazioni tra corpo, mente e musica.